orologio_small 46"

Lo sguardo

Se ne è parlato negli ultimi due SònoLab: il termine ‘incerto’ ha ben 48 sinonimi citati dal dizionario Treccani e da quello – sempre Treccani – dei sinonimi e dei contrari.

Essi possono essere raggruppati in due blocchi distinti.

Il primo si riferisce al non essere certo, sicuro, convinto di qualcosa (per esempio l’evoluzione del Covid e i comportamenti da assumere).

Il secondo ha a che fare non con la realtà esterna ma con le caratteristiche della persona: e allora incerto vuol dire insicuro di sé, vago, timoroso, incostante, esitante, irresoluto, tremante, malfermo, barcollante.

Quando parliamo di incertezza, dunque, dobbiamo ben distinguere tra una realtà non chiara e problematica, da un lato; e, dall’altro lato, la fragilità di molti individui incapaci di prendere posizione.

La realtà va conosciuta e affrontata com’è, con lucida consapevolezza. Il proprio sguardo tremebondo, invece, evoca spesso un deficit d’autostima, di fiducia in sé, di voglia e di capacità di attivarsi.

Su quest’ultima carenza, fonte di disagio esistenziale, lavora Sòno con metodo non psicologico. Se la realtà a volte non può venir mutata, almeno a breve termine, il modo con cui ci mettiamo in relazione con essa può essere oggetto di riflessione e parziale mutamento.

 

Credits: Jack Davison


Enrico Finzi, 19 Ottobre 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *