orologio_small 24"

San Silvestro

Varie persone che vengono da Sòno pensano di non avere un futuro o lo immaginano negativo. Insomma, sono prive di speranza.
Eppure, i percorsi di auto-individuazione non possono che fondarsi sulle piccole luci di attesa fiduciosa d’un domani migliore: micro-lumini da sviluppare, legati alla crescita della consapevolezza di sé e della propria capacità di valorizzarsi (con altri) per vincere le tenebre del cupo pessimismo.
Da qui nasce l’invito di Sòno: riaccendiamo le candele che dimostrano che possiamo farcela, illuminiamo tutti quanti la notte dell’ultimo dell’anno e i giorni che seguiranno. Fiat lux et lux fuit.
Credits: Ozias Leduc

Enrico Finzi, 31 Dicembre 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *