orologio_small 52"

Squalificati

Torno sul tema della squalifica: non in senso sportivo, come in questa immagine, ma intesa come disconoscimento del valore di una persona.

Tale non riconoscimento può avvenire in molti modi: per esempio, tramite la continua critica demolitrice o il confronto penalizzante con un altro (famigliare, collega, ecc.); oppure attraverso l’ironia malevola e sadica; o, ancora, con la calunnia o la diffamazione, volte a distruggere l’immagine sociale del perseguitato o della perseguitata.

Si osserva pure una forma silente ma altamente feroce del mix di disistima e di non amore: quella del totale non interesse. Il rifiuto, allora, si esprime nel non guardare e nel non vedere l’altra o l’altro; nel non prestargli mai ascolto; nel non dargli retta.

È, quest’ultima, la più terribile modalità di non attribuzione non solo di valore ma anche di esistenza e di identità: come a dire – senza dirlo – ‘tu per me non ci sei, non conti, sei un semplice nulla sgradito’.

Gli esiti appaiono spesso aspri e duraturi, come vedremo nel prossimo SònoLab (gratuito), che si terrà martedì 3 novembre dalle 19.00 alle 20.45 su Zoom. Il numero dei partecipanti è limitato a 12: per iscriversi scrivere una mail a info@sono-tuning.it


Enrico Finzi, 30 Ottobre 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *